Strutture di Post-it

Yo Shimada dello studio tato architects, con la collaborazione degli studenti dell’Università di Arte e Design di Kyoto, ha realizzato in tre giorni, questa istallazione composta da 30 mila post-it incollati tra loro sino a formare un “muro” fluorescente che si sviluppa all’interno della galleria Artzone, di Kyoto City.

L’esposizione era accompagnata da performance di diversa natura (come quella di Miss Kasetsu, calligrafa giapponese) , durante le quali il pubblico poteva scrivere le proprie impressioni globali su una parete, ovviamente tappezzata di post-it.

Spreco? Può essere.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...