Ah, Amy.

Amy Winehouse è morta, no?

Certe volte basterebbe solo star zitti.

Il primo commento idiota che ho letto, dopo aver appreso la notizia, è stato “mainstream”, in riferimento al club 27, forse. Dico forse perchè un luminare del genere non so se conosca il club 27.

Poi ce ne son stati tanti, a valanga.
I peggiori in assoluto sono i simpaticoni che domandavano se ci fosse qualche integralista intorno alla casa della Winehouse.

Poi sì, ci sono giustamente le persone che urlano allo scandalo riguardante la maggiore presunta rilevanza data alla morte della cantante britannica rispetto al massacro in Norvegia.

Poi ci sono quelli che dicono “eh, prevedibile”, “eh se l’è cercata”, “eh mi sorprendeva fosse ancora in vita”. Eh.

Poi ci sono quelli “beh che ha fatto di tanto grande per esser ricordata?”

Uh beh..

E poi ce ne sono tanti altri, ecco.

Tuttavia mi sorprende che ci sia ancora gente che sa sorprendersi per tutte queste cose. A parte il cattivo gusto di certe associazioni di idee e fatti e persone che io non condivido per nulla, come si fa ancora a pensare che una notizia non possa (e in alcuni casi, debba) essere diffusa solo perchè altrove sta succedendo altro, volendo, anche di più grave.

Abbiamo commentato pure troppo il culo di Pippa Middleton, mentre da qualche altra parte del mondo SICURAMENTE stava succedendo qualcosa più degno di nota, sia in positivo, sia in negativo.
Però in quel momento ci andava bene parlare di quello e non del resto, no?
Stesso discorso vale per questa faccenda: la comunicazione in generale, per quel nulla che so, è così. E lo vediamo tutti i dì.
Non ti piace quel qualcosa? Beh allora passa ad altro.

Non te ne frega di questa notizia? Beh leggine n’altra. Hai tante cose tra cui scegliere, oggi.

Poi ci sono i grandi moralisti del “se l’è cercato”.
Ne siete proprio sicuri?
Ve l’ha detto lei?
Che ne sapete, voi? (o che ne so io?,  sicuramente)

Tutte queste sentenze, cosìtantoper.
Se poi lei ha voluto così, che venga rispettata la sua scelta.

Ma non in quanto rockstar/cantante/quello che vi pare, quello che era o che non era, ma in quanto essere umano.

E poi basta, non mi dilungo più perchè l’obiettivo del post non era sindacare opinioni e pensieri altrui ma ragionare sui ragionamenti altrui e direi che può bastare.

A me questa piaceva tanto. Sarà banale, ma sì, mi piace tanto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Pensieri random e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...